CAVALIERI DELL’ARIA

 

Il generale di brigata aerea Umberto Baldi vanta diverse onorificenze come la Medaglia d’oro al merito di Lungo Comando, Croce d’oro con stelletta per anzianità di servizio, medaglia Nato per i servizi in Kosovo e medaglia Nato per i servizi resi nella ex Jugoslavia.

Il comandante dell’Accademia ha all’attivo oltre 2500 ore di volo ed ha frequentato diversi corsi professionali tra cui il corso normale e superiore presso la scuola di Guerra Aerea di Firenze, il corso basico e avanzato di Guerra elettronica e master di leadership strategica.

L’Accademia Aeronautica è un istituto militare per la formazione degli ufficiali dell’Aeronautica Militare. La sede è posta nel comune di Pozzuoli al confine con il comune di Napoli. Ha il compito di istituto di preparare “giovani ufficiali dai saldi principi morali, motivati ed in possesso delle qualità personali, militari e professionali necessarie per ben operare al servizio del Paese”. È tra le più antiche tra le accademie aeronautiche nel mondo, avendo iniziato le attività nel 1923.

Il Generale Baldi ha accettato di rispondere ad alcune domande sui temi della cavalleria, dell’onore e sul valore della pace.

  • E’ vero che le missioni di peacekeeping sono sviluppate su un principio di etica militare, precipuo delle  Forze Armate italiane, che pone la vita umana e il rispetto delle popolazioni civili al centro dell’azione?

Le missioni di Peacekeeping  per definizione sono “interventi condotti al fine di prevenire, contenere o far cessare le ostilità in un conflitto interno o internazionale”. In tale contesto, ma non solo in questo campo, le azioni delle Forze Armate sono condotte ed ispirate da un solido “sistema valoriale” che considera, tra l’altro, il rispetto della vita umana ed il ripristino di condizioni di vivibilità e pacifica convivenza tra le popolazioni una prioritaria esigenza.

  • I valori di patria, abnegazione, spirito di corpo, obbedienza consapevole e onore sono ancora parte del patrimonio del militare italiano?

I militari, in ragione della loro scelta di vita e della specificità dell’impiego, devono necessariamente essere in possesso di un “bagaglio di valori” rinforzato. La scelta di servire la Patria fino all’estremo sacrificio (e la storia recente ce ne ha dato ahimè innumerevoli valorosi esempi) è intimamente legata ad una consapevolezza etica (che ha come propri “pilastri” i valori di Patria, Onore, Abnegazione, Spirito di Corpo, Disponibilità al sacrificio, Accettazione cosciente del rischio, Umiltà) che è senza dubbio il principale patrimonio degli uomini e delle donne con le stellette.

  • Il suo comando ha avuto negli anni un riscontro operativo di tali valori?

Fortunatamente in questi quasi quaranta anni di servizio ho avuto modo di apprezzare e condividere con tantissimi superiori, colleghi e collaboratori il persistere della presenza di un etica militare che non solo si è consolidata ma, spesso, ha “trainato” una parte della società civile che sembra aver perso parte di questi valori. Mi riferisco soprattutto  alla grande funzione educativa e formativa che le Forze Armate hanno avuto durante la “coscrizione obbligatoria” di massa. Ho quotidianamente la piacevole, anche se scontata,  conferma  che la compagine militare dell’Aeronautica sia profondamente intrisa in un sistema di valori che viene da lontano ed è garanzia per un lungo e duraturo futuro.

  • La Cavalleria in ambito militare e’ un valore che si tramanda nelle nuove leve?

La Cavalleria, in quanto Onore, Coraggio, Rispetto per l’altro, Dignità e Orgoglio è “un sistema di valori” che fa certamente parte dell’etica e dell’ “essere” militare.

  • La difesa della pace e’ una forma di Cavalleria moderna, il coraggio dimostrato nelle operazioni di pace in zone calde è espressione di valore cavalleresco modernamente inteso?

Le operazioni di Peace Keeping sono una delle missioni assegnate alle Forze Armate. L’Aeronautica vi partecipa con convinzione ed orgoglio. L’esemplare comportamento dei nostri uomini e donne impegnati nei vari teatri operativi ed il coraggio mostrato in ogni circostanza sono certamente la conferma che ogni loro azione è sostenuta dal rispetto e dalla difesa anche di quei valori cavallereschi che costituiscono il nerbo della nostra Etica.

 Vincenzo Tuccillo

URL breve: http://notizietemplari.com/?p=1212

Scritto da il 5 agosto 2011. Registrato sotto Editoriale, Ultimissime. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Devi essere collegato per poter lasciare il tuo commento Collegati

Cerca nell'archivio

Cerca per data
Cerca per Rubrica
Cerca con Google

Galleria fotografica

Accedi | by cly67